Storie
Il messaggio del presidente esecutivo
Nel 2017 Hera ha raggiunto importanti risultati di bilancio e ha offerto agli azionisti un ritorno superiore al 36%

Gentili Azionisti,

i numeri del Bilancio 2017 ci permettono di fare alcune considerazioni sul percorso di crescita che Hera ha seguito in questi 15 anni della sua storia. La nostra performance operativa è ben rappresentata dal MOL, che è quintuplicato rispetto a quello del 2002, avendo raggiunto i 985 mn€.

Il MOL 2017 è 5.1 volte quello del 2002 ed è vicino alla soglia di 1 miliardo di euro

Se insieme alla performance operativa vogliamo misurare anche gli effetti degli sforzi compiuti nell’area finanziaria e fiscale, dai numeri del 2017 verifichiamo di avere realizzato una crescita ancora più rilevante, dal momento che l’Utile Netto è 7,8x il dato 2002.

Hera è oggi più efficiente e produttiva, non è solo molto più grande di 15 anni fa

Mentre coglievamo le opportunità di crescita interna e integravamo 25 società acquisite, in questi 15 anni non abbiamo realizzato solo una crescita dimensionale: nel tempo siamo divenuti anche più efficienti e produttivi, come prova il MOL per dipendente, un indicatore che è quasi triplicato, essendo cresciuto da 41.000 € del 2002 a 113.000 € del 2017.

Importante generazione di cassa e flessibilità finanziaria: le premesse per crescere ancora

Se ci concentriamo specificamente sulle performance dell’esercizio 2017, possiamo affermare di avere conseguito livelli record di MOL essendo riusciti a catturare, nell’ambito della nostra crescita organica, le opportunità offerte da un contesto macroeconomico in miglioramento, come dimostra l’andamento di prezzi e volumi.

La flessibilità finanziaria che ci caratterizza, unita alla robusta generazione di cassa, ci mettono in condizioni inoltre di guardare con interesse a nuove opzioni di investimento, anche al di là di ciò che abbiamo già previsto nel Piano.

Dividend yield al 3,3% e capital gain del 32,8%: nel 2017 Hera ha offerto ritorni significativi ai propri azionisti

Sulla scorta di questi risultati, il CdA propone all’Assemblea la distribuzione di un dividendo per azione di 9,5 centesimi di euro, in crescita del 5,5% rispetto a quello distribuito per l’esercizio 2016 e in linea con la dividend policy dichiarata lo scorso gennaio. Il rendimento legato a tale dividendo sarebbe perciò pari al 3,3%. Considerato che nell’arco del 2017 il prezzo delle azioni Hera ha messo a segno un rialzo del 32,8%, il ritorno totale per gli azionisti supera il 36%.

Tomaso Tommasi di Vignano
Tomaso Tommasi di Vignano
27 marzo 2018
Direttore responsabile:
Jens K. Hansen
Concept e contenuti editoriali:
Blue Arrow - Lugano