Storie
Storie
10 anni di “Hera INSIEME”

Lo stakeholder engagement come strumento per la creazione di valore condiviso.
NeI nuovo report “Costruire INSIEME il futuro” l’intero sistema delle iniziative che Hera ha messo in campo.

2009: nasce la community

Dieci anni fa, nel 2009, nasceva “Hera INSIEME”, la community riservata ai cittadini serviti dal Gruppo, che potevano godere di numerose opportunità loro dedicate, accumulare significativi sconti presso esercizi commerciali nelle vicinanze e partecipare a eventi esclusivi. Un’iniziativa concreta, che perseguiva il mantenimento della coesione sociale nei territori di riferimento in un periodo di forte crisi.

Il progetto, nella sua ispirazione originaria – rimasta peraltro pienamente coerente nel tempo – è nato dalla volontà di coinvolgere gli stakeholder e costruire una relazione attiva con loro, partendo dall’ascolto dei cittadini nei territori serviti con l’obiettivo ambizioso di migliorare il loro futuro.

Facendo perno sulla parola INSIEME, Hera ha sempre voluto esprimere un’idea precisa: gli sforzi che può compiere come Società per realizzare gli obiettivi di sostenibilità non riusciranno a essere davvero fruttiferi, se non si integreranno con l’impegno diretto dei cittadini nello sviluppo sostenibile del territorio.

Negli ultimi 10 anni l’idea è rimasta sempre attuale e allineata con i principi ispiratori delle politiche di sostenibilità, trovando concreta realizzazione in iniziative per la promozione di comportamenti virtuosi in tema di sostenibilità ambientale e di economia circolare. 

“Hera Insieme” oggi

“Hera Insieme” è l’ombrello sotto il quale prendono forma tutte le iniziative che incoraggiano la diffusione di azioni sostenibili, offrendo a clienti, associazioni locali e cittadini la possibilità di diventare protagonisti attivi del cambiamento atteso. Azienda e comunità locale perciò operano insieme, generando una relazione di lungo termine, con un impatto ambientale e sociale che ha riflessi tangibili e misurabili.

Ne è prova il fatto che nel 2018 Hera abbia dedicato ben 180 milioni di euro a investimenti a valore condiviso, generando un margine a valore condiviso di 375 milioni di euro. L’impegno profuso in questo senso si colloca nella cornice degli obiettivi dell’Agenda ONU 2030 e di oltre 60 politiche di sostenibilità a livello mondiale, europeo, nazionale e locale. Obiettivi che Hera ha sposato per offrire un contributo concreto in tre aree differenti: “uso intelligente dell’energia”, “uso efficiente delle risorse”, oltre a “innovazione e sviluppo del territorio”. In particolare, per Hera risulta centrale il Goal 17 “Partnership per gli Obiettivi”, che incoraggia e promuove efficaci partenariati tra soggetti pubblici, pubblico-privati e nella società civile. 

“Costruire INSIEME il Futuro: il nuovo report che rappresenta l’intero sistema delle iniziative in campo

Per rappresentare organicamente la rete di iniziative attraverso le quali prende forma l’impegno di Hera in questa direzione, a febbraio 2019 è stata pubblicata la prima edizione del report Costruire INSIEME il Futuro, nel quale sono presentati 15 progetti, divisi in 3 macro-ambiti: “fare squadra per gli altri”, “favorire comportamenti positivi” ed “essere consapevoli”.

Tra questi in primo piano HeraLAB, consiglio consultivo locale multi-stakeholder, nel quale, attraverso 1.700 ore di ascolto e dialogo attivo con i rappresentanti della comunità locale, sono state formulate proposte innovative e concrete per promuovere e migliorare la sostenibilità nel territorio; la Grande Macchina del Mondo, programma di educazione ambientale che sensibilizza oltre 100 mila studenti all’anno sulle problematiche ambientali e le azioni quotidiane che loro stessi possono compiere per contrastarle. Grazie a FarmacoAmico, inoltre, vengono raccolti farmaci non scaduti per il valore di 670.000 euro all’anno, riutilizzati a scopo benefico dalle Onlus del territorio, con evidenti benefici sociali e ambientali. Di assoluto rilievo anche il laboratorio Raeebilitando, che permette a ragazzi disabili, persone con fragilità o detenuti di partecipare attivamente nel lavoro di disassemblaggio di RAEE non pericolosi, e Cambia il finale che, grazie alla collaborazione di 20 Onlus locali, permette di riutilizzare a scopo benefico quasi 164 tonnellate all’anno di beni ingombranti in buono stato, che avrebbero altrimenti contribuito alla produzione di una grande quantità di rifiuti.

L’esperienza concreta di queste iniziative, alcune delle quali sono in campo da diversi anni, dimostra come la collaborazione tra Hera, cittadini, clienti, organizzazioni e associazioni del territorio sia la soluzione più efficace per vincere le sfide di sostenibilità di oggi e aprire la strada alla realizzazione dei modelli avanzati di economia circolare che rappresentano il domani.

14 maggio 2019
Direttore responsabile:
Jens K. Hansen
Concept e contenuti editoriali:
Blue Arrow - Lugano